Autopresentazione di Roberta Castegnaro

La passione per la pittura mi accompagna fin da giovanissima, infatti i primi approcci nei confronti di questa tecnica avvengono da autodidatta. Ho voluto esplorare diversi campi artistici, come la pittura su vetro, la lavorazione della ceramica e la tecnica murale, frequentando corsi specifici, allo scopo di ampliare e approfondire le mie conoscenze.

Ma il contributo più importante apportato alla mia formazione arriva dal maestro Franzil Floreano, il cui prezioso insegnamento mi ha permesso di affinare la tecnica pittorica impressionista, il cui aspetto caratteristico è la pittura "plain-air" (all'aperto) della quale mi servo per catturare temi dei miei lavori (paesaggi, mulini, fiumi, ambienti rurali e di montagna, appartenenti al friuli e al paese in cui vivo).

L'astrattismo è la tecnica alla quale mi sono avvicinata negli ultimi anni e rappresenta per me il passaggio verso una pittura più consapevole e soggettiva.

Nel 1996 e 1998 ho partecipato ai concorsi di murales che si sono svolti nella località di Bordano, conosciuta come "il paese delle farfalle", nome che ha ispirato il tema dei concorsi. Successivamente ho eseguito altri due murales nel paese di Gonars.

La mia passione inoltre si concentra sul ritrattismo, tecnica affinata negli ultimi 6 anni, anche grazie all'opportunità che una località turistica come Lignano offre, dove tral'altro espongo i miei lavori durante tutto il periodo estivo.

Molte delle mie opere fanno parte di collezzioni private, in Italia e all'estero eseguite anche su commissione. Riscontrano successo le copie d'autore come Sisley, Monet e artisti classici come Veronese, Caravaggio e Leonardo da Vinci.

Su commissione ho eseguito anche un'opera rappresentante mare con veliero di 8 x 1,5 metri in un ristorante a Caorle.

Ho insegnato dal 2004 al 2008 all'università della terza età. Prediligo inoltre l'uso di colori accesi per dipingere le calde terre dell'Africa.